Superbike a Silverstone: Vince Bayliss, cade Toseland.

L’appuntamento di Silverstone del mondiale Superbike non è stato dei più esaltanti, anzi, la presenza della pioggia, oltre a rendere necessaria la cancellazione di gara 2, ha reso poco spettacolare l’azione in pista, tanto che la manche superstite è stata poco più che una processione.
Subito dopo il via si è formato in testa un gruppetto comprendente Bayliss, Haga e Corser, che ha staccato subito il duo Honda TenKate Toseland-Rolfo e si è involato con un passo impossibile per gli altri. Toseland ci ha provato a rimanere agganciato, ma è stato disarcionato dalla sua CBR all’ingresso del Complex al terzo giro rompendo un manicotto del circuito di raffreddamento.
Nei tre di testa, Bayliss è sempre apparso in controllo della situazione, se si eccettua una breve perdita di controllo nel corso del quindicesimo passaggio: Troy ha rischiato di finire a terra, ma si è tenuto in equilibrio con un piede (!) ed ha raddrizzato la sua Ducati.
Un paio di giri dopo ha cambiato leggermente passo in modo da far capire al duo Yamaha che non ce n’era per nessuno ed ha vinto in relativa tranquillità.
Abbiamo lasciato più su Toseland per terra con un manicotto rotto, ebbene l’inglese ha mostrato ancora una volta di essere in ottima condizione, riparando all’errore in maniera quasi eroica. E’ ripartito con la moto che perdeva liquido e fumava vistosamente: in pratica il circuito di raffreddamento è rimasto ben presto a secco e James si è fatto tutta la gara senz’acqua! Il risultato? ottavo, doppiato solo nell’ultimo passaggio. Un’impresa che ha dell’incredibile.
Male Biaggi, invece. Solo ottavo in qualifica, in gara ha vivacchiato finendo sesto, solo due posizioni in più del malconcio Toseland, a un minuto e venti dal vincitore. Le scuse per Max non mancano anche per questo appuntamento: la prima volta a Silverstone, la prima volta con la pioggia…si sa, per alcuni il romano è inattaccabile, ma a Silverstone non è praticamente esistito.
In classifica mondiale cambia poco, con Haga che rosicchia 12 punti a Toseland e Biaggi che a sua volta ne guadagna due.
Come ha detto Flammini quando annunciava l’annullamento di gara 2: “ci vediamo a Misano”. Non c’è altro da aggiungere…

Annunci

2 pensieri su “Superbike a Silverstone: Vince Bayliss, cade Toseland.

  1. Cioè … Fammi capire bene.
    Biaggi è arrivato 2 posizioni davanti a uno che è caduto a inizio corsa e si è fatto tutto il GP senza raffreddamento?
    Ogni GP che passa migliora ……

    Rispondi
  2. Sì, hai capito bene, è successo proprio così. 😀
    Ma a sentire la telecronaca, escludendo Chili a cui rideva ogni orifizio, siamo passati dal:
    “ci attendiamo una gran gara da parte del campione romano, grande esperto sul bagnato”
    al
    “Biaggi sembra tenere un passo a lui comodo, la sua posizione in campionato è indice di ottime prestazioni”
    per finire con un impietoso SILENZIO…
    Certo, nessuno che abbia detto “che gara schifosa! ci manca poco che Toseland lo riprenda!”

    Come vedi la tendenza a raffigurarlo “diversamente abile” c’è sempre. :-/

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...