GP Monaco 2007, la cronaca essenziale

In qualifica le McLaren monopolizzano la prima fila, con Alonso (1’15″726) che precede Hamilton di 179/1000. Attardato Massa, terzo a 2 decimi da Alonso, ma soprattutto l’altra Ferrari di Raikkonen, che a 5′ dall’inizio della seconda sessione danneggia un tirante dello sterzo in uscita dalla seconda curva della Piscine, e pertanto è costretto a schierarsi dalla 15^ posizione: 16° è infatti Coulthard, al quale viene cancellato il tempo della sessione per avere ostacolato Kovalainen.
Quarta la Renault di Fisichella, davanti a Rosberg e Webber, in quarta fila le due BMW-Sauber di Heidfeld e Kubica, e in quinta fila le due “redivive” Honda, con Barrichello che precede Button. Eliminati nella seconda fase Wurz (Williams), Liuzzi (Toro Rosso), Trulli (Toyota) e l’altra Renault di Kovalainen. Nella prima fase erano state eliminate le Spyker, le Super Aguri (tornate sulla Terra dopo il punto di Barcellona), Ralf Schumacher (20°!) e Speed.

In gara la partenza vede le posizioni delle prove sostanzialmente confermate: allo start, infatti, Fernando Alonso conserva autorevolmente la testa della classifica, spalleggiato dal compagno di scuderia Lewis Hamilton il quale, allineandosi all’asturiano, protegge (non si sa quanto volontariamente) il campione del mondo in carica dalle “speranze” (oggi virgolettate perché piuttosto velleitarie) di un attacco da parte della Ferrari di Felipe Massa. Fernando Alonso crea un gap in avvio, che gestisce bene (e incrementa) durante la corsa.
E la corsa si presenta piuttosto avara di emozioni (per quanto Montecarlo possa offrire): si segnala, in questa lunga processione, con le sole “strategie” delle soste ai box che favoriscono soprattutto Wurz e Raikkonen (una sosta sola), il ritiro di Liuzzi (Toro Rosso) e poi quello di Sutil (Spyker) dopo un impatto con il guard-rail di protezione. Ma che dire di una gara nella quale le McLaren doppiano tutti tranne Massa, a un minuto e nove secondi, e Fisico a 1’14”? Hamilton ha preso moltissimi rischi, toccando diverse volte i guard-rail ed effettuando pure delle correzioni al limite! Ma Alonso ha saputo sfruttare benissimo la partenza dalla pole, ed effettuare una gara a ritmo veramente indiavolato (che gli ha anche procurato dei problemi di gomme nel finale, problemi che ha comunque saputo gestire benissimo).

L’ordine d’arrivo: la McLaren di Alonso (hat trick per lui, stavolta) davanti a quella di Hamilton e terzo il ferrarista Massa; quarta la Renault di Fisichella, quinte e seste le BMW-Sauber di Kubica e Heidfeld e settimo Wurz sulla Williams. L’altro ferrarista, Kimi Raikkonen, ha saputo rimontare fino all’ottavo posto.
In classifica piloti, Alonso pareggia il conto dei punti con Hamilton, 38 pari, ma lo spagnolo è in vantaggio in virtù delle sue due vittorie. Massa è terzo a 33 punti. Raikkonen indietro, a 23 punti.
Nel mondiale costruttori, la McLaren, con questa doppietta (la seconda del mondiale, dopo la Malesia), incrementa notevolmente il vantaggio sulla Ferrari, seconda: 76 a 56.
Altre notizie (di gara e non) di queste due settimane:

  • notizia per “teledipendenti”: con un accordo triennale con la FOA di Ecclestone, Sky Italia si è aggiudicata la trasmissione di tutti gli eventi riguardanti la F.1 (sessioni di prove libere, qualifiche e gare), a cominciare proprio dal GP di Monaco. L’accordo (di durata triennale) comprende anche la Porsche Supercup e le gare GP2. La RAI, precedente aggiudicataria, ha quindi un’alternativa.
  • La Ferrari ha introdotto a Monaco una nuova combinazione di colori. Il rosso della Ferrari sarà un po’ più scuro dell'”arancione” o quasi degli anni precedenti, più simile al colore del pacchetto di sigarette sponsor della “Rossa”. Questo colore ricorda più da vicino i colori usati negli anni ’70 e ’80. Gli appassionati ferraristi, visto il risultato odierno, facciano i debiti scongiuri…
Advertisements

6 pensieri su “GP Monaco 2007, la cronaca essenziale

  1. Una piccola correzione: i commissari hanno un po’ incasinato la situazione di Coulthard. Prima lo hanno escluso da Q3 per aver ostacolato Kovalainen, annullandogli tutti i tempi di Q2 e quindi mettendolo 16. Poi ci hanno ripensato (?) e dopo le qualifiche gli hanno annullato non so quale/i dei tempi di Q2, per cui è in realtà stato schierato 13.
    Sempre per la serie “chiarezza e facilità di comprensione per chi assiste all’evento in TV”…

    Rispondi
  2. fortunatamente ho guardato solo il la partenza e il primo giro e ho fatto bene…

    ero sicuro che sarebbe stato meglio continuare a grigliare carne e così ho fatto… :p

    Rispondi
  3. Ehm … Come mai io ricordo una doppietta McLaren anche in Malaysia quindi quella di monaco diventerebbe la seconda?
    Ho preso troppo sole ieri?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...