Fernando Alonso, crisi di invidia?

Questa volta lo spunto è il servizio del TG1 delle 20 di ieri sera (12/06/07): il Franzelli ci informa, come se non ce ne fosse bisogno, che Alonso, dopo aver deciso di fare il giardiniere a tempo perso (toh, come un suo illustre ex collega in uno spot!) in Canada, ha cominciato a soffrire pesantemente la concorrenza di Lewis Hamilton, ed ha sbottato ad una radio spagnola: “sono in un team inglese, ed ho un compagno di squadra inglese. Sapevo a che parte sarebbero andati gli aiuti”.

Premesso che questa frase è già in sé piuttosto discutibile (se sapevi già dove sarebbero andati gli aiuti, perché sei andato proprio alla McLaren? Per masochismo?), quel che colpisce è la “tesi” (e qui il virgolettato è d’obbligo) del Franzelli nazionale: Alonso non sopporta Hamilton, quindi Alonso andrà in Ferrari nel 2008.

Scusi tanto, Franzelli, ma:

  1. Nel servizio, è data la misura del compenso di Hamilton: 750.000 €/anno. Perché, di grazia, la Ferrari dovrebbe spendere circa 8-10 milioni di euro per Alonso, quando Hamilton (ammesso che la cifra riportata sia vera) costa molto meno?
  2. Hamilton è più giovane di Alonso. Potrebbe essere quindi messo sotto contratto per un periodo maggiore, garantendo maggiore continuità.
  3. Hamilton sta dimostrando di reggere meglio la tensione. Fattore cruciale in un campionato del mondo dall’esito così incerto. Ne è la prova il suo comportamento in gara. Ancora un punto a favore dell’anglo-caraibico.

E queste sono solo tre ragioni che la Ferrari avrebbe per evitare di ingaggiare Alonso, e prendere invece Hamilton.
Franzelli, grazie per averci fatto vedere le immagini di Senna e Prost a Suzuka ’89, ma per favore, non propinarci teorie non troppo edificanti! Grazie!

P.S.: Queste sono state le reazioni di Ron Dennis allo sfogo di Alonso.

Annunci

14 pensieri su “Fernando Alonso, crisi di invidia?

  1. “Perché, di grazia, la Ferrari dovrebbe spendere circa 8-10 milioni di euro per Alonso, quando Hamilton (ammesso che la cifra riportata sia vera) costa molto meno?”

    Perchè il contratto Hamilton con la McLaren lo ha firmato quando guidava i kart… già adesso IMHO per portarlo via ci vogliono 50 e passa milioni di euro (spesi ottimamente direi!)

    Rispondi
  2. Hai centrato in pieno il punto. Sono anch’io d’accordo sul fatto che Hamilton verrà “blindato” a suon di milioni da Ron Dennis. Ed infatti penso che non si farà nessuno scambio di piloti tra Ferrari e McLaren.
    Quello che voglio dimostrare è il fatto che, sulla base dei ragionamenti Franzelliani del servizio del TG1, il “prendiamoci Alonso” non sta tanto in piedi.

    Rispondi
  3. Il prendiamoci Alonso nasce, secondo logica, dal fatto che Alonso è scontento di dove è , mentre Hamilton non ha nessun motivo per lasciare una scuderia in cui viene trattato bene e c’è una monoposto competitiva … il contratto glielo adegueranno , se sarà il caso e penso che una volta “adeguato” il contratto il fenomeno correrà come tutti i suoi colleghi felicemente sistemati, cioè come un tassista.

    In più , proprio la Ferrari potrebbe significare per Hamilton quello che sta significando per Raikkonen…

    Rispondi
  4. Concordo che a questo punto Hamilton costerebbe molto di più di quanto Ron Dennis l’abbia pagato ad inizio stagione (a proposiro, complimenti per l’investimento!).
    D’altro canto, spero proprio la Ferrari ci pensi non 2 ma 4 volte prima di considerare Alonso. Buon pilota, senza dubbio, ma sempre pronto a lamentarsi e mai assumersi le proprie responsabilità. Proprio quello di cui non si ha bisogno in questa fase post-Schumacher-Brown. L’unica speranza IMHO è che Raikkonen inizi ad entrare in partita, per dirla in termini calcistici. Altrimenti mi sa che sono guai. A meno di sorprese.

    Rispondi
  5. Rispondo a Valentina: è vero quello che tu dici, ma basandosi solo sulla base del ragionamento di Franzelli, la Ferrari “dovrebbe” prendere Alonso. La domanda diventa: perché prendere Alonso? Perché, ad esempio, non valorizzare l'”investimento” Raikkonen? Dopo Melbourne, ce lo siamo già dimenticato? Franzelli non ha considerato tutte le variabili in gioco.
    Il problema (e qui rispondo anche a Marco) è che Kimi è “bloccato” anche dal fatto che si trova in una scuderia dove Massa è (probabilmente) trattato meglio, anche perché il suo manager è il figlio del suo capo… 😉
    Non credo che Kimi possa “rientrare in partita”, purtroppo. E francamente penso che i titoli mondiali sian già, checché ne dica Colajanni, una questione privata McLaren… a meno di sorprese!

    Rispondi
  6. Ma state anche ad ascoltare Franzelli? Dopo Monaco si lamentava Hamilton perchè fu stoppato e tutti a dire che sarebbe andato alla Ferrari, adesso a lamentarsi è Alonso e tutti a dire che va alla Ferrari… e per fortuna che i piloti titolari sono solo due….

    Rispondi
  7. Gol! 😀
    Bé, il problema è che Franzelli lo ascoltiamo (e lo paghiamo) tutti noi che paghiamo il canone, quindi… 😉
    Credo che, prossimamente, la “telenovela” che sta diventando “casa McLaren” (come qualcuno qui ha già evidenziato) continuerà a tener banco, a seconda delle alterne vicende.

    Rispondi
  8. Io ho la soluzione per i problemi di tutti.
    Stante che:
    1. Hamilton non è contento perchè la McLaren favorisco Alonso che è campione (v. Monaco)
    2. Alonso non è contento perchè la McLaren è inglese come Hamilton quindi lo favorisce (v. Canada)

    Da 1 discende che la Ferrari prenderebbe Hamilton.
    Da 2 deriva che la Ferrari prenderebbe Alonso.
    Ma poichè sono vere entrambe le ipotesi 1 e 2 l’unica soluzione per mettere d’accordo tutti è che Alonso e Hamilton siano la coppia di piloti Ferrari dell’anno prossimo.
    😀

    Rispondi
  9. Colletta?
    Perchè pensi che Dennis non sarebbe felice di prendere Felipe? 😀
    Anzi, volendo essere dietrologi fino in fondo, secondo me questa valorizzazione di Hamilton a discapito di Alonso è tutta una manovra di Dennis per scambiare il nero con quel gran talentuoso di Massa!
    Pensateci bene…

    Rispondi
  10. Un due parole anche sul povero (nel senso mentale) Franzelli.
    Il problema con un giornalista del genere è anche la fascia oraria in cui deve operare.
    Lui deve dare le notizie dei Gp in orario nazional-popolare, quindi deve attenersi al massimo agli aspetti scandalistici e minimamente a quelli sportivi.
    Non a caso nel Gp di domenica se ne è uscito con il “terrore” dell’incidente di Kubica e non a caso sull’affaire Alonso spara gossip sui cambiamenti di piloti come se fossero scor****e dopo aver mangiato fagioli…

    Rispondi
  11. Bé, se dovessi sbolognare Felipe “The Brain” Massa a qualcuno, lo sbolognerei proprio a Dennis, e magari per Hamilton! 😀
    Riguardo a Franzelli, forse è proprio il fatto che ci sono pochi “gourmet” dell’informazione motoristica, in rispetto a tutti quelli “di bocca buona”, e quindi vai con l’entertainment! 😉

    Rispondi
  12. Del prode Franzelli non dimenticherò mai finchè scampo un’enorme boiata datata addirittura 1988, quando affermò, a commento del gp d’Australia, conclusivo di quella stagione, che Arnoux (Ligier), buttò fuori appositamente Berger (che stava guidando la corsa con la Ferrari, alla quale si è sempre sospettato fosse stato riempito solo metà serbatoio tanto per fare un pò di scena) durante il proprio doppiaggio per favorire Prost. Motivo fondamentale a giustificare l’avvenimento: entrambi sono francesi.
    Da allora ho smesso di ascoltare le cagate franzelliane, solo per questo non ho aneddoti più recenti da raccontare….

    Rispondi
  13. Pingback: Fernando, deciditi… « Passione Motori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...