Spy Story, il momento dei “si dice”

La questione Stepney-Coughlan è ben lungi dall’essere risolta, ed in questo momento quello che tiene banco è più la fantasia dei media per poter vendere qualche copia in più che fatti o dichiarazioni verosimili.
Facciamo un inutile riassunto degli ultimi gossip.

Secondo un articolo di AutosportLa Repubblica dice di sapere che Coughlan, secondo il suo affidavit, avrebbe parlato con i suoi colleghi, il che, ovviamente, metterebbe nei guai il team, perchè se a Woking sostengono che la vicenda è opera di un uomo isolato e poi si scopre che il team ne era a conoscenza, l’ipotesi di reato sportivo di condotta fraudolenta potrebbe diventare realtà e penalizzare seriamente il team nel campionato 2007.
Sicuri? Mica tanto, nello stesso articolo si legge che la Ferrari non sa esattamente chi fosse a conoscenza in McLaren di questi documenti provenienti da Maranello, e quindi l’articolo di Repubblica vale meno del due di picche.

Ma non è finita, se volete investire un altro po’ di tempo inutilmente c’è un altro articolo di Autosport, anche questo pieno di “gossip” e scarso in sostanza.
Qui si dice che la Ferrari sa che Jonathan Neal sapeva, ma che la Ferrari stessa non sapeva di quando Neale avesse saputo. (La costruzione della frase rende bene l’idea, vero?)
Nello stesso pezzo si pone anche molta attenzione alla data in cui la McLaren/Coughlan sarebbero venuti in possesso dei documenti: fine aprile? maggio? forse marzo?
Porca miseria, se fosse marzo si spiegherebbe la richiesta di chiarimenti della McLaren prima di Melbourne circa i fondi flessibili! arma semisegreta della Ferrari, che la Ferrari stessa è stata costretta a cambiare.
Ovviamente nessuna prova, solo illazioni in base a mezze voci o interpretazioni dei documenti ufficiali.

Quindi la cosa migliore, ancora una volta in questa vicenda, è aspettare qualcosa di concreto, senza fare troppo affidamento, purtroppo, sulle tradizionali fonti di informazioni.

Advertisements

3 pensieri su “Spy Story, il momento dei “si dice”

  1. Anche perché, scusate, non crederete che i segreti “veri” della trattativa giudiziaria e sportiva li vengano a spiattellare in pubblico… :-)))

    Al momento credo che ognuno lasci trapelare quel tanto che si può permettere e che comunque confermi la sua versione “pubblica”.

    Rispondi
  2. Beh, dipende…i segreti di Calciopoli erano molto più veri sui giornali che nelle aule di tribunale, viste le sentenze che hanno comminato 😀

    Cmq. sono d’accordo che la F.1 è un altro ambiente rispetto al calcio italiano…

    Rispondi
  3. Non parliamo di calcio italiano.
    Io nei panni della Juve, mandata in B senza un singolo fatto circostanziato (non esiste) che provi un illecito o una combine “a vincere” o “a perdere”, avrei brigantamezzato.
    Prima di tutto avrei comprato il titolo sportivo dell’ultima squadra utile di serie A e ci avrei trasferito il parco giocatori al completo.
    Poi avrei fatto istanza alla corte di giustizia europea, non si può comminare una sanzione ad una società (e la Juve è quotata in borsa) che le faccia perdere più del 10% del valore del capitale quotato…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...