Metti una sera a cena…

Ieri sera ero in un posto del nord-Italia con una persona di cui non posso fare il nome, che ha un passato recente con un posto di rilievo in un team di Formula 1 e che quindi conosce molte persone dell’ambiente. Non potevamo non affrontare l’argomento spy-story ed a questo proposito il mio interlocutore mi ha dato un’interessante visione dei fatti.

Poniamo caso che Dennis, inviso a Mosley ed anche a molti altri nell’ambiente, una volta incastrato con la storia della spy-story abbia trovato un modo per rivoltare il tutto contro la Ferrari.

Come?

E’ presto detto. Immaginate che Dennis ad un certo punto dica che, OK, sono fregato, ma vi trascino con me nel marasma, perchè ho le prove che in diversi casi nel corso di questi anni la Ferrari ha barato con l’appoggio della FIA. In diversi casi componenti illegali sono stati lasciati nella vettura con il beneplacito della federazione, in altri il motore è stato aperto in parco chiuso tra il sabato e la domenica ecc.ecc. Ho tutte le informazioni, precise e dettagliate, perchè me le ha date…Nigel Stepney.

A questo punto cosa resta da fare alla FIA ed alla Ferrari per non rompere definitivamente il giocattolo e non sputtanarsi a livello di immagine?
Si insabbia la cosa, dando il mondiale costruttori/coppa del nonno alla Ferrari, tanto di quel mondiale non frega niente a nessuno, e lasciando inalterata la lotta tra i piloti.

Ovviamente grande incazzatura di Monty con Todt, perchè il superpresidentissimo avrebbe preferito di gran lunga non essere ricattabile come lo è stato, sarebbe stato sufficiente non far emergere la storia e risolvere tutto tra McLaren e Ferrari prima che la cosa diventasse platealmente di dominio pubblico con la Ferrari a giocare il ruolo di paladina dello sport tradita dal dipendente ribelle e spione.

Questo è quanto, liberi di crederci o non crederci, di fatto le informazioni provengono da fonti molto vicine ai protagonisti della storia.

Advertisements

21 pensieri su “Metti una sera a cena…

  1. E’ molto verosimile (vero è una parola grossa! 😉 ); ho lavorato per due anni e mezzo in un’azienda che fa cose per la F.1, e mi erano giunte all’orecchio voci simili, tra l’altro da parte di gente ancora “nel giro”, quindi la reticenza è d’obbligo!

    Rispondi
  2. Potremmo essere vicinissimi alla realtà, l’unica cosa che ci separa ancora è un semplice quesito : Cosa ci guadagnerebbe l’ormai sputtanatissimo Mr. Ron a perdere un occasione irripetibile come questa per rovesciare tonnellate di letame sull’avversario più odiato non avendo ormai null’altro da perdere ???

    Rispondi
  3. Caro il mio scorretto Mcetc, seguace dell’Ivan Pirlori, se accendessi il cervello prima di scrivere spareresti meno stronzate sia sui ng che qui.
    A te pare che la McLaren sia stata sostanzialmente punita per la spy story?
    Se ti piace crederlo per darti all’arte di Onan, continua pure, guarda che la vita e la figa vera sono su un altro livello

    Rispondi
  4. Ci sono delle prove evidenti di quanto affermi/affermate ??? Ergo, per la serie fatti non pugnette, se ci affidiamo agli amici degli amici che han lavorato nell’ambiente ( capomeccanico, inegenIere, lavavetri, inserviente, escort girl… ) senza nulla di certo, credo di poter dire che siamo a zero.

    Rispondi
  5. A meccoso, non c’è bisogno di prove.
    Quando chiedi “cosa aveva da guadagnare Dennis?” dimostri di non, per così dire e mi trattengo, essere sul pezzo

    Rispondi
  6. Hai ragione, ma come diavolo ho fatto a non pensarci prima, era inutile affrontare certi argomenti, solo tempo perso…. hai/avete ragione… salutatemi la talpa.

    Rispondi
  7. Cosa avrebbe da guadagnarci Mr. R. Dennis?
    Magari, banalmente, il rimanere in sella … 🙂

    Particolari irregolari montati con il beneplacito della federazione? Mah, potrebbero essere solo fantasie.
    Però …

    I baffi anteriori in Australia 2006 non rigidamente fissati; violazione aperta e riscontrabile in un attimo.
    Ma soprattutto … Verso la fine dello scorso anno è comparsa sulla stampa, anche specializzata, la notizie dell’utilizzo di una sospensione rivoluzionaria da parte della Ferrari; ne abbiamo discusso anche sul NG; la descrizione configurava nè più nè meno una sospesione attiva. L’oggetto della discussione è letteralmente scomparso; il più clamoroso desaparecido della tecnica recente. 🙂
    Come mai se era così rivoluzionaria nonchè uno dei motivi della superiorità Ferrari alla fine della stagione scorsa (LOL!) è clamorosamente sparito dalle cronache?
    Diciamo che era una bufala la prima notizia va …

    Per non parlare, di nuovo, dell’ancoraggio a molla non lineare del fondo piatto del 2007 descritto pure qui …

    Ma sì, facciamo che sono le solite chiacchiere e mettiamoci una pietra sopra! 🙂

    Rispondi
  8. A me hanno parlato anche di componenti/materiali illegali dentro il motore, e mi fermo qui.
    Max, provo a scriverti via mail ma mi torna tutto indietro dai tuoi account, mandami un msg di posta…

    Rispondi
  9. McManaman, continua pure a fidarti della stampa di Maranellolandia, la tua sarà una vita felice. 🙂

    Al di là dell’ironia, è così inverosimile che Ferrari e McLaren siano sullo stesso piano quanto a bassezze? O pensi che in Ferrari abbiano tutti le stimmate?

    Rispondi
  10. Qualcuno diceva “chi non ha peccato scagli la prima pietra”…. lungi da me voler polemizzare comunque 🙂 Noto con piacere che finalmente qualcuno pone sullo stesso piano ferrari e mclaren, altri interlocutori troppo spesso hanno idealizzato gli anglo-tedeschi e probabilmente ora hanno qualche problema…

    Rispondi
  11. Delle torri gemelle non ne ho idea.

    Ma le 3 citazioni del mio commento non sono invenzioni o supposizioni o pensieri in libertà.
    Sono cose realmente accadute.
    Che poi abbiano a che fare con verdetti più o meno duri o invece siano eventi estemporanei non si saprà probabilmente mai.

    Rispondi
  12. E il terzo pedale Mcl? E il mass damper Ren? Hanno beneficiato entrambi della non retroattività della sanzione, credo … Ma mi rendo conto che di questo passo si rischia di non finirla più.. La colpa di tutto ciò secondo me, a parte i troppi interessi economici, è il regolamento sul quale si debbono basare i progettisti che ormai non lascia quasi spazio alle soluzioni innovative, senza che esse siano giudicate non regolamentari e quindi bandite. Però non andrei a vedere favoritismi della FIA nei confronti Ferrari o quantomeno verrebbe da chiedersi nel periodo 1979-2000 la FIA dov’era?

    Rispondi
  13. Salvo un piccolo particolare che tu e quelli che sistematicamente tirano fuori ‘sta cosa ignorano o fingono di farlo.

    Il TMD Renault, per partire dal più recente, è stato dichiarato illegale perchè DISPOSITIVO AERODINAMICO MOBILE; ovviamente il fatto che stiamo parlando di un oggetto che manco è esposto ai flussi d’aria è secondario suppongo … 🙂 E se questo è il metro vorrei sapere quanti particolar in una F1 non sono dispositivi aerodinamici mobili a cominciare dagli ammortizzatori, a continuare con i braccetti dello sterzo e, come diceva quello, a finire alla testa del pilota. 🙂 🙂

    Per quanto riguarda lo steering brake invece fu dichiarato illegale poichè riproduceva gli effetti di un particolare vietato, le 4 ruote sterzanti.

    Quello che evidentemente non ti è chiaro è che nessuno di questi dispositivi era vietato dal regolamento prima che qualcuno protestasse (e dopo che la FIA li aveva approvati ….).

    Al contrario il divieto di avere gradi di libertà nel fissaggio dei dispositivi aerodinamici è scritto a chiare lettere nel regolamento più o meno dal ’23. 😀
    E adesso vorrei che mi spiegassi come può passare una verifica un particolare non innovativo che viola un regolamento vecchio ….

    Effettivamente hai proprio ragione, si rischia di non finirla più se non si riconosce questa differenza fondamentale.
    E in più è pure OT in questo 3d ……..

    Rispondi
  14. P.S.
    Chiediti dov’era nel periodo ’79-’93 perchè dal ’94 al 2005 mi è sembrata piuttosto presente nella “tua” visione della F1 ………..

    Rispondi
  15. Solo una chiosa sul nostro Desaparecido®: si tratta dell’ MRD (magneto-rheological damper). Il clamore venne scatenato da un articolo di Vandone (ripreso poi in Rai) in cui il Nostro spiegava, con dovizia di particolari, come la rigidità della sospensione posteriore rotante della F248 fosse controllata attraverso un dispositivo magnetico in grado di alterare la viscosità del fluido che affoga il meccanismo di contrasto. Per la cronaca questo è in palese contrasto con l’Art. 10.2.2.

    Un altro punto interessante, a mio modo di vedere, sono i FRS (front rim shields) introdotti a partire da Silverstone che (citando il sito ufficiale della Formula 1) “forniscono portanza addizionale, una migliore stabilità e un migliore bilanciamento aerodinamico”; dalla sentenza del 22 Agosto 2006 sulla questione TMD, sappiamo che un dispositivo può essere considerato illegale rispetto al 3.15, anche se “i [suoi] benefici aerodinamici ottenuti sono piccoli, secondari ed incidentali allo scopo principale”.

    Delle due, una; o il sito ufficiale Formula 1 deve avere almeno l’accortezza di leggersi le sentenze oppure i benefici aerodinamici forniti da un oggetto non rispettante il 3.15 sono discrezionali…

    marloc

    Rispondi
  16. In effetti i MRD sono apparsi e scomparsi (letteralmente) dalla scena con un tempismo sospetto. L’idea che fosse tutto frutto di Fabiano Vandone che autonomamente abbia ipotizzato il trasferimento della tecnologia della 599 GTB sulla F248 senza riscontri da Maranello, mi pare veramente eccessivo. Tempo fa mandai una email a PitLane, ovviamente senza avere risposta.

    Per quanto concerne i FRS (Fron Rim Shield) sono i coperchi montati sui cerchi anteriori che a mio vedere andrebbero vietati ma sembra proprio che due palle di metallo all’interno del muso possano influenzare l’aerodinamica di una vettura piu’ di due coperchi sulle ruote…
    : )

    marloc

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...