Che sia stato organizzato pure questo???

Sicuramente in tanti avranno pensato che dall’alto Ecclestone & Co. avrebbero voluto tenere il campionato acceso fino all’ultima gara, soprattutto dopo che era stato indagato Hamilton per il comportamento dietro la SC in quel del Giappone. Nessuno però poteva immaginare che in terra cinese sarebbe avvenuto l’impensabile. Hamilton fuori per ritiro.

Nemmeno la più contorta tra le menti avrebbe potuto ideare un piano così ben congegnato:

Hamilton conduce la gara in maniera autorevole.

Hamilton non vede (così dichiara lui il segno sulla sua gomma posteriore)

Hamilton non viene avvertito dal box del problema (così sembrerebbe, visto l’esito della gara)

Hamilton, proprio quando sembra comunque cavarsela, va a compromettere il suo mondiale, insabbiandosi a un centinaio di metri dalla certezza.

E’ proprio vero che la Fortuna è cieca…anzi…più che cieca, voltagabbana…chi si sarebbe aspettato che avrebbe voltato le spalle al suo pupillo proprio sul più bello!?!

…non resta che aspettare la gara brasiliana…la Fortuna tornerà a sorridere al suo beniamino oppure vivremo di nuovo una gara divertente e con un bel po’ di emozioni??

Annunci

8 pensieri su “Che sia stato organizzato pure questo???

  1. Sempre per la serie “professionalità d’oltre manica”, su grandprix.com riportano:

    On lap 32 Hamilton with a right rear tyre coming apart pits and runs wide into a gravel trap on the pit entrance and gets stuck – the marshals unable to move the car. Hamilton climbs out and retires.

    Qualcuno può spiegargli che non erano “unable”, ma semplicemente, dopo l’indecorosa scena del Nring, non potevano farlo ?

    Rispondi
  2. E per par condicio con la professionalità nostrana, dalla cronaca di repubblica.it:

    Niente di fatto per Hamilton, festa rinviata o – addirittura – completamente rovinata: a metà gara, quando era al comando è riuscito ad andare lungo nella corsia dei box finendo nella sabbia. Raikkonen però lo aveva già passato e stava già volando verso la meritatissima vittoria. Secondo si è piazzato Alonso, autore anche lui di una gara perfetta davanti a Massa.

    Qualcuno mi spiega come faceva ad essere al comando, se Raikkonen lo aveva già passato ?

    Rispondi
  3. Vabbè…dai…quest’ultima si somma solo alle tante che dice Mazzoni in cronaca diretta…anzi…tutto sommato mi stupisco che non l’abbia detta lui che è così di parte nei confronti dell’inglesino… :p

    Rispondi
  4. OK, ma io capisco l’errore quando si parla in diretta. Però in questo caso si trattava di un articolo scritto “a freddo” 🙂

    Rispondi
  5. Vabbé la Cina è grande e potente: ne fa fare di cavolate.
    Diciamolo: l’ansia (da prestazione) ha giocato un brutto scherzo al giovane ragazzotto di origini caraibiche; ma come non si era accorto che perdeva 4-5 secondi al giro su Raikkonen? e quindi andava più piano ed era in difficoltà? non si accorgeva che la sua monoposto era inguidabile dal giro 23°? e poi – dopo tutto quello che aveva perso in pista – azzarda una manovra come quella dell’entrata ai box saltando sul cordolo con l’esito (inevitabile data la scompostezza della guidabilità retrotreno) di un sottosterzo? per guadagnare cosa? forse 2 o 3 decimi?

    Rispondi
  6. Secondo me semplicemente non pensava che avrebbe perso così tanto da Raikkonen…aggiungiamoci che al suo muretto box stavano evidentemente guardando una partita di rugby del mondiale e che lui mentre è entrato in corsia box cercava i bollini per la raccolta punti che gli erano caduti nell’abitacolo e capiamo come oggi non sia arrivato a fine gara! :p

    Rispondi
  7. La cosa che mi ha fatto pensare è che finché era Räikkönen a recuperarlo e poi passarlo, tutti fermi e buoni. Quando si è avvicinato Alonso, di colpo al muretto si sono svegliati dal torpore e hanno cominciato a preparare le gomme e chiamare dentro il pilota… va bene che in classifica i piloti Ferrari sono lontanissimi e che il compagno di squadra, come si dice, è sempre il primo avversario, ma se si fossero meno concentrati sulle rivalità interne, forse avrebbero in squadra il campione del mondo già da oggi…

    Rispondi
  8. Bhe’ sempre nell’ottica della tipica equidistanza britannica, Grandprix settimana scorsa recitava “Hamilton wins action packed Japanese GP” mentre questa settimana lancia “Raikkonen wins chaotic wet-dry Chinese Grand Prix”.
    Se qualcuno mi spiega perche’ settimana scorsa il GP e’ stato “denso di azione” mentre ieri e’ stato “caotico” potrei anche dormire sonni piu’ tranquilli; possibilmente senza citare il fatto che settimana scorsa Hamilton ha vinto mentre ieri il caos mi pare lo avesse solo lui nella sua testa.

    marloc

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...