Pinnacle di ‘sta cippa

Magari serve una spiegazione.

Pinnacle = top = vetta = non plus ultra (e se qualcun altro vuole sbizzarrirsi alla ricerca dei sinonimi si accomodi …).

‘sta cippa … Beh … Meglio non addentrarsi e lasciare all’immaginazione …

Ovviamente il primo riferimento è al “pinnacle degli sport motoristici”, la F1.
E il secondo alla proposta di questi giorni di congelare lo sviluppo dei motori per 10 anni.
Il pinnacle dello sport motoristico congela per 10 anni lo sviluppo dei motori; sono solo io a vedere il lato kafkiano della vicenda?

Ma il bello è che pare che la proposta non venga dalla federazione, ma dai costruttori; i motoristi che propongono di congelare i motori.
Purtroppo grottesco non rende abbastanza l’idea.

In definitiva: il pinnacle dello sport motoristico congela lo sviluppo dei motori per 10 anni per risparmiare sui costi; e intanto si spendono fiumi di miliardi in nuove gallerie del vento, fiumi di miliardi in tripli turni in galleria del vento, fiumi di miliardi in hardware per far girare fiumi di miliardi di software tipo CFD.

L’aspetto sportivo si era perso da un pezzo (e se qualcuno non ci crede basta che si rilegga la storia di questo campionato).
Ora perdiamo l’aspetto tecnico e di ricerca (quindi mi chiedo che ci sto a fare io …); perso a tal punto da rendere in effetti inutile spenderci dei soldi.

Non si potrebbe cambiare “area” e spostare la F1 dagli sport motoristici (non vedo a che titolo debba rimanerci …) a quelli aeronautici?

Resta qualcosa oltre al business e a qualche bella figliola che fa sempre entertainment in ‘sto marcio mondo, nel pinnacle di ‘sta cippa?

Annunci

9 pensieri su “Pinnacle di ‘sta cippa

  1. L’unica spiegazione è che la F.1 non è più “pinnacle” dello sport, ma del “marketing”. In sostanza, una gigantesca vetrina itinerante in cui i costruttori non fanno più sviluppo di prodotti, ma li espongono. E visto che, come tutti sappiamo, nelle vetrine e nei saloni automobilistici si mette solo il meglio, contornato appunto da belle figliole, non mi stupisco se nella vetrina mobile della F.1 nessuno voglia vedere un suo motore rotto e cose del genere.
    Occhio, il fatto che non mi stupisca non significa che lo trovi positivo, anzi…

    Rispondi
  2. Dadi, un limite è legato al concetto stesso di “Formula”, ossia chi riesce ad andare più forte degli altri in certe condizioni comuni a tutti. Altrimenti, non ci sarebbe nemmeno motivo di correre con dei 2400 cc. Una formula “libera” credo che sia un po’ troppo, sia perché costerebbe un sacco di soldi, sia perché sarebbe ingestibile come sicurezza e competizione, sia perché con ogni probabilità avresti in pista vetture talmente diverse quanto a prestazioni da essere del tutto “incompatibili”. Quindi qualche limite deve essere imposto. Da qui a normare tutto, cilindrata, architettura, ed ora blocco totale dello sviluppo, ce ne passa… come al solito, non si riesce a trovare una soluzione di compromesso che accontenti un po’ tutti, salvando anche la decenza.

    Rispondi
  3. Lo scopo del post non è mica la critica al concetto di formula o al fatto che debbano essere posti dei limiti.
    Tutto giusto.

    Il problema fondamentale è che la F1 oggettivamente non “serve” più a nulla.
    E’ vero che in molteplici aspetti è già da un pezzo che l’auto di serie è avanti alla formula, ma siamo al punto in cui non ha nemmeno più sensi porsi la domanda su “chi guidi il progresso e in quali aree”.

    Detto in altro modo: se spendi 1000 e hai una ricaduta tecnologica di 500 nel tempo può valere la pena spendere 1000.
    Se spendi 500 e hai una ricaduta di 0, anche se la differenza è la stessa spendere quei 500 non ha alcun senso.

    Qualcuno mi deve spiegare perchè spendere il 90% delle spese di ricerca nell’aerodinamica deportante che mai in passato, nel presente e mai in futuro servirà all’auto di serie.
    Io sono uno di quegli utopisti che pensa ancora che la F1 dovrebbe in qualche misura fare da laboratorio di ricerca avanzata.
    Solo che ogni giorno, anzi ogni ora che passa deve prendere atto che, a meno che qualcuno esibisca una bella partnership con NASA, ESA o le equivalenti russa e cinese, si sta buttando un fiume di denaro senza alcuno scopo.

    Qualcuno potrebbe obiettare; beh … si spendono per lo spettacolo.
    Certo. Quale spettacolo però? Perchè se lo spettacolo sono le processioni o le analisi in tribunale dei documenti trafugati effettivamente siamo vicini al pinnacle.
    Altrimenti siamo molto più vicini a ‘sta cippa ……………………

    Rispondi
  4. E’ di per sè grottesco già l’utilizzo dei propulsori per due gare. Un tempo vi erano le gare endurance per dimostrare che i motori potevano spingere e durare per molti km senza rotture. La FIA e il resto dei ladroni, che son ben più di 40, hanno pensato bene di castrare tutte le categorie dalla copertura tv fino a costringerle sul satellite per pochi appassionati e ad attribuire alla F1 tutte le aspettative di sviluppo dell’automobile quotidiana. In questo scenario non mi stupisco più di niente. Manca solo l’introduzione del diesel e poi abbiamo fatto il pieno….

    Rispondi
  5. MMosley (11/06):
    in the short term we will be putting a stop to massive research into F1 aerodynamics because that is something that is manifestly irrelevant to road cars. It is a complete waste. At the moment every team has at least one windtunnel, some have two, they are running 24 hour shifts and this is research into something which outside F1 is completely irrelevant. Yet hundreds of very clever people are employed doing it.

    Rispondi
  6. Belle le parole di Mosley.
    Peccato che dopo un anno le gallerie del vento sono aumentate e invece si parla di “chiudere i reparti motori”.

    Red, se introducessero il diesel (se l’han fatto a Le Mans lo possono in fondo fare anche in F1) darebbero un segnale di vitalità.
    E magari anche di attenzione ai cambiamenti climatici … Potrebbero persino farne una bandiera; magari con più fortuna della Honda … 😆 😆

    Qui invece cardiogramma e encefalogramma completamente piatti …….

    Rispondi
  7. Pingback: Sempre a proposito di “pinnacle” « Passione Motori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...