Motomondiale 2008 in Spagna

jerez_motogp.jpgDomenica 30 marzo si corre in Spagna a Jerez de la Frontera il 3° appuntamento del motomondiale 2008.

Nella classe regina si segnala l’appuntamento decisamente pieno di significati.

La prima gara è stata appannaggio dell’australiano della Ducati che ha segnato un continum di strapotere che perdura anche in questa stagione con piena mortificazione di tutti i potenziali avversari, che speravano di aver raggiunto la lepre.

Tra i quali principalmente Valentino Rossi, che sperava di aver risolto gran parte dei suoi problemi passando alle Bridgestone (che per la cronaca in Qatar ha deluso, salvo il caso di Stoner, se pensiamo che tra i primi 10 classificati solo 3 montavano le gomme giapponesi). In Spagna l’anno scorso il pilota di Tavuglia ha vinto. Gli piace questa pista e si è sempre espresso benissimo.

Poi c’è il derby casalingo tra i due spagnoli Lorenzo e Pedrosa. Il neo campione 250 ha umiliato il connazionale Dani in Qatar. Ma siamo certi che quanto succederà davanti il pubblico di casa potrebbe divenire leggendario.

Infine parliamo dei Pirandelliani personaggi in cerca d’autore:
primo tra tutti Marco Melandri, ancora ostaggio tra una moto difficile da condurre, ma una moto vincente, se è vero che il compagno di squadra ha il numero 1 sul cupolino e il 9 marzo scorso ha messo tutti dietro nella gara d’esordio; lui, il povero Marco, si è dovuto accontentare dell’11° posto.

Tra i vecchietti c’è sempre il leone Loris Capirossi in cerca della quadratura del cerchio con la sua nuova Suzuki. E’ bravo l’emiliano e ho una grande ammirazione: a Losail non si è preoccupato tanto della posizione finale, ma di trovare sempre più feeling con la moto; e i buoni risultati non tarderanno a venire.

Come l’altro titolato debuttante Lorenzo, anche il campione del mondo in carica della SuperBike, James Toseland, vuole far capire che la scelta caduta su di lui non è casuale ed errata. Certo il mezzo non è di primissimo piano, e dovrà faticare non poco per dimostrare il suo indubbio valore; chissà poi perché la Honda, nel passaggio dalla SBK alla MotoGP, l’ha scaricato: non sarà certo peggio di Nicky Hayden.

Proprio Kentucky Kid è l’eterno incompreso. Ha vinto, inspiegabilmente, il mondiale del 2006, e si porta addosso questo grosso fardello. Nella 1^ gara, infatti, è stato deludente oltre modo, finendo la corsa al 10° posto tenuto dietro da Capirex e pure da De Puniet con la Honda clienti, mentre ilsuo compagno di squadra Pedrosa saliva sul podio.

Chiudo la citazione con Andrea Dovizioso: è forte il pilota di Forlimpopoli, non lo si può negare; però non riesce sempre a catturare i punti utili per la classifica. E’ stato così l’anno scorso e lo stesso si è ripetuto in Qatar dove non è riuscito a raggiungere il podio. Certo che le lacrime di fine gara per il duello con Valentino sono state un bello spot per il motociclismo.

Così tutta la programmazione in TV:
Venerdì 28 marzo
Italia 1
h.01.05 sintesi delle prove
Eurosport
h. 15.30 prove 250 (diretta)
h. 16.00 prove libere MotoGP (diretta)

Sabato 29 marzo
Italia 1
h. 13.30 Gran Prix moto
h. 13.55 prove MotoGP (I parte)
h. 15.05 prove 125 (sintesi)
h. 15.20 prove 250
Eurosport
h. 13.00 prove 125
h. 13.45 prove MotoGP
Eurosport 2
h. 12.00 prove 250

Domenica 30 marzo
Italia 1
h. 10.45 gara 125
h. 12.10 gara 250
h. 14.00 gara MotoGP (inizio della diretta dalle 13.30)
h. 15.00 Fuorigiri (rubrica di approfondimento)
Eurosport
h. 10.45 gara 125
h. 12.10 gara 250
h. 14.00 gara MotoGP
TVfonini 3
La 3 Sport

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...