Simoncelli Campione del Mondo 2008

Dopo la conquista del titolo di campione del mondo da parte di Valentino Rossi, il vero catalizzatore della gara a Sepang, per noi tifosi del Bel Paese, era l’attesa per le sorti del campionato classe 250 cc. Nonostante il fuso orario non tanto comodo.

Prima della corsa malese, la leadership era tenuta – con i denti – dal pilota di Cattolica, Marco Simoncelli, seguito a poca distanza dallo spagnolo Alvaro Bautista su Aprilia, e un po’ più in la’ dal finlandese Mika Kallio, su KTM.
240 i punti dell’italiano, contro i 203 di Bautista e 191 di Kallio. A 2 gare al termine i giochi erano ancora aperti.

I distacchi non erano banali, e la vittoria finale di Super Pippo era nell’aria.
Ma appariva importante che la pratica la chiudesse con un turno d’anticipo, per togliere ogni dubbio di una stagione clamorosa e fantastica e scacciare ipotetici e malaugurati fantasmi di jella.
Dopo due durissimi anni di alti e bassi, di momenti bellissimi ma altri tanto amari.

E un po’ di fortuna c’è stata nel giorno più importante, ieri in Malaysia, quando la rottura della sua KTM ha tolto di mezzo uno dei rivali, Kallio, e ha aperto le porte del paradiso al romagnolo.

Eppure all’inizio del mondiale, segnati da 2 zero in classifica nelle prime 2 gare, le cose non erano messe bene; molti a sostenere che Super Pippo Simoncelli non fosse ancora pronto. E credo che anche in Aprilia non ci fosse stata l’attenzione giusta, lui relegato con la cuginetta povera, la Gilera, e con un motore decisamente meno performante del RSA. Per ottenere i giusti favori ha dovuto sudare, e salire in cima al campionato.

Marco dall’alto del suo metro e 83 centimentri (che lo rendono anche goffo in sella da cui il simpatico nomignolo) e con quella criniera da Re Leone aveva fatto finta di nulla, si è rimboccato le maniche e con una grinta da campione navigato ha risalito la corrente.

Neppure questa è stata una stagione facile. Durissima sempre. Ma forse per questo è la vittoria ha un sapore ancora più dolce.

La conclusione stessa non è stata una passeggiata, nella torrida corrida di Sepang, 40° di temperatura che hanno sfiancato i piloti, figuriamoci il grande Simoncelli con quella massa di capelli in testa da muflone in calore, tanto che grondante di sudore non è riuscito neppure a spiccicare quelle 4 parole in inglese maccheronico nella conferenza stampa post gara: ha ringraziato, salutato e se ne è andato.

Un po’ di fortuna, dicevamo, il ritiro di Kallio per rottura quando si trovava in buona posizione.
Ma Super Marco ha corso con intelligenza, sapendo che l’importante era accumulare i punti necessari per aggiudicarsi il titolo.
Infatti Simoncelli ha controllato la corsa e ha difeso il suo terzo posto, più che sufficiente anche contro l’altro rivale per il titolo iridato, Alvaro Bautista, ieri il vincitore della gara malese. L’italiano è stato molto bravo a gestire la gara fin dall’inizio ponendosi nel gruppo di testa, che comprendeva anche Bautista e Simon, evitando di correre rischi inutili e cercando di amministrare con intelligenza gomme e moto.
Si vede che le ultime 2 stagioni di sofferenza sono servite, per consacrare un campione, bravo, forte, ma all’occorrenza anche saggio tattico, nonostante abbia solo 21 anni.

Così al termine della gara:
1° A. Bautista (SPA) Mapfre Aspar Aprila,
2° H. Aoyama (JPN) Red Bull KTM,
3° M. Simoncelli (ITA) Metis Gilera
e a seguire, Y. Takahashi, A. Espargaro, A. Debon, R. Locatelli, R. Wilairot e T. Luthi a chiudere la classifica dei primi 9 classificati.
Purtroppo per il nostro Mattia Pasini un’altra giornata storta segnata dal ritiro a 5 giri alla conclusione.

Per il 2009 è confermato che Simoncelli correrà ancora in 250 e ancora con Gilera. Squadra che vince non si cambia.
Mentre il (probabile) matrimonio con Ducati sembrerebbe solo rinviato.

Grande SuperSic

Advertisements

Un pensiero su “Simoncelli Campione del Mondo 2008

  1. I comment each time I like a article on a website or if I
    have something to add to the conversation. Usually it is a result
    of the passion communicated in the article I looked at.
    And after this post Simoncelli Campione del Mondo
    2008 | Passione Motori. I was moved enough to leave a comment 🙂 I
    actually do have a couple of questions for you if it’s okay. Is it simply me or do some of the responses come across like they are left by brain dead people? 😛 And, if you are posting on additional online sites, I’d like to follow you.
    Would you make a list the complete urls of your public pages
    like your linkedin profile, Facebook page or twitter feed?
    Katharina serc tablets tinnitus left ear ringing pain

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...