Honda XR 350

Il tutto inizia quando il mio caporedattore mi dice che ha una moto da anni addossata al muro della casa di campagna dei genitori di cui vorrebbe disfarsi.

E’ di un suo amico che ora no lo è più da quando gliela ha lasciata parcheggiata.
La fregatura c’è sicuramente, una Honda XR da pagare solo il passaggio. La fregatura si materializza quando mi manda la foto (minuscola)… non ha solo la ruggine, ma sopra alla ruggine c’è il muschio.
Però sta in piedi da sola, quindi direi che si puà fare, in fondo l’SWM appena rimesso a nuovo era sommerso dal ‘guano’ delle galline ed ora gira per valli e crinali di Ridracoli…
Mi organizzo con la macchina nuova appena ritirata dal concessionario (Mazda 6 SW) e mi porto oltre alla moglie anche la bimba di 4 mesi, la sua prima gita.
Cesena Roma e mi ritrovo a dover risolvere il problema di caricarla portandomi dietro morosa + neonata seggiolino dotata. La decisione è facile, si smonta il possibile, ed infatti tolti ruote, manubrio, plastiche e forcella ecco che riesce a stare dentro al baule con il sedile posteriore abbattuto per 2/3.
Scaricata in garage l’XR ha apettato 9 mesi perchè trovassi il tempo di iniziare a considerarla come parte della famiglia.
Il primo lavoro fatto è stata di rimontarla sommariamente in modo da renderla autonoma negli spostamenti, e quindi lavata approfonditamente con l’idrogetto.
Alla luce del giorno e dopo aver tolto lo strato di polvere e sporco più superficiale inizia a venire alla luce lo sfacelo generale. Molte delle parti ricoperte dalla ruggine… sono ricoperte ulteriormente dal muschio come si evinceva dalle foto!
Lo scarico ha i collettori completamente arrugginiti e mangiati, raggi e nippli dellel ruote sono arrugginiti ed il telaio presenta qualche bolla…. di vernice sana, il resto ruggine.
Il motore è ricoperto di uno strato di olio rappreso e licheni, le plastiche sono completamente cotte dal sole. Al posteriore hanno sostituito il tamburo del freno con un disco, peccato non ci sia ne la pinza ne la pompa.
I cavi sono quasi tutti staccati e i fili dell’impianto lettrico sono stranamente ridondanti… Manca completamente la catena ed il pignone è completamente mangiato.
Però ci sono anche i lati positivi: il silenziatore è in buone condizioni, il serbatoio è ingiallito ma la plastica è ancora integra, Il motore gira libero scalciando dalla pedivella e smontando la candela si vede una bella scintilla blu che fa capolino tra gli elettrodi. La pipetta in gomma sembra nuova.

Prima operazione da fare è dare una bella ripulita al carburatore. Il carburatore si presenta completamente incrostato all’esterno, una volta aperto mi rendo conto che lo è anche all’interno. Ha una vite della vaschetta spannata, e tutti i condotti e la vaschetta sono ricoperti da una patina oleosa arancione. Benzina vecchia fa buon brodo. Poco male, urge la stessa cura che dedicai a quello dell’SWM. Si smonta il tutto, i getti li tengo una notte a bagno nel Sidol e con pazienza libero tutti i condotti con del filo di ferro e della paglietta d’acciaio. Decido che anche la vaschetta va tenuta nel Sidol ma il risultato non arriva, dopo una notte la patina arancione è ancora presente. Invece i getti e lo
spillo sono come nuovi, una soffiata con il compressore e potrei venderli..
Per la vaschetta l’unico rimedio è olio di gomito e con una piattina scrosto tutto e rifinisco con uno scovolino di metallo.

Ieri sera il momento della verità, se si accende proseguo con il restauro, altrimenti addio, verrà smembrato e venduto ad un rottamaio.
Il carburatore rimontato sembra preso da un’altra moto, verifico che il serbatoio si apuplito e che dal rubinetto scenda benzina pulita, riempio con benzina nuova, tolgo la candela e la pulisco per bene. Gli elettrodi hanno gli pigoli vivi e a parte un po di ruggine esterna sembra messa benissimo.
Uno spruzzetto di olio nel cilindro, ungo il filetto e rimonto la candela.. Per il filo del gas non perdo tempo, tanto si deve accendere al minimo, il gas lo darò con le pinze direttamente tirando il filo
Prima pedalata… il decompressore funziona ancora ma mi da più noia che altro, tolgo il filo tanto è un 350 e non deve avere problemi.
Senza decompressore però la compressione non è sufficente, e questo è male. La prima verifica da fare è che non ci siano valvole puntate, e per farlo basta aprire i 4 coperchietti facendo attenzione a non rovinare il metallo malandato, quindi bussola non a stella ma esagonale e tubo per aumentare il braccio di leva. Gli o-ring di tenuta sono in ottime consdizioni e le valvole funzionano tutte e quattro.
Allora il problema sono le fasce del pistone, una spruzzata dal foro della candela di WD40 e si riprova. Dopo un po di calci ottengo qualche soffio fatto bene e uno scoppiettio sciocco che però non esalta.
Dopo 20 minuti la moto ancora non partiva. Addio, ormai sono rassegnato. Ripulisco la candela e la monto, una birra, due chiacchiere, e prima di andare a casa gli si da l’ultimo calcio.
Scoppietto seccoo, seconda pedalata e via, un fumo nero e denso che esce dallo scarico e la moto si accende sputando frammenti di ruggine e sporco.. Il fumo da nero si fa biancastro e si può iniziare a dare gas… con la pinza grip fissata al filo.
Il motore gira e le marce entrano, direi che il risultato è stato ottenuto, anche se continua a sparare frammenti solidi come sabbia dallo scarico.

Ora viene il difficile, smontare il motore e rigenerare tutta la parte ciclistica. Sabbiare e verniciare il telaio, revisione completa delle sospensioni e dell’impianto elettrico, catena corona e pignone nuovi, verifica dei cuscinetti dellel ruote e dei leveraggi del monoammortizzatore e di quelli di sterzo.
Vista l’affidabilità del monocilindrico Honda ad aria, le uniche cure saranno il cambio del filtro dell’olio, una frizione nuova e un controllo al gioco valvole.

Si comincia…

Qui qualche foto del cadavere

The OS

Advertisements

4 pensieri su “Honda XR 350

  1. SALVE, HO DIVERSI PEZZI DI RICAMBIO COME PISTONE NUOVO,CAMBIO COMPLETO, UNA MOTO COMPLETA XL 350 R DEMOLITA MA FUNZIONANTE,TI LASCIO IL MIO NUMERO 339 8196776

    Rispondi
    • Dopo varie peripezie, mi manca ancor ail pistone della HOnda XR 350. Tutti quelli che ho trovato erano degli anni 83-84 e non dell’85, la differenza è nello spinotto che nella mia è di 19 mm mentre in quelle precedenti è da 21 mm.
      Se hai davvero un pistone nuovo per la mia XR 350 (no XL), con spinotto da 19 mm e diametro 84 mm (meglio la prima rettifica, quindi 84,25 mm) allora contattami subito che mi serve come il pane!
      Comunque domani ti chiamo.
      Il mio cell. è 347 47 otto cinque 990

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...