GP Turchia 2009, la cronaca essenziale

Le qualifiche di Istanbul sono già state analizzate qui.

Sulla griglia segnaliamo, oltre al caldo soffocante (pista intorno ai 50 gradi!) che la prima fila parte con gomme dure.Qui, il gommista ha ripreso a portare gomme non contigue, dopo Monaco con morbide e super-morbide.
Si nota la posizione sulla griglia di Button, con le gomme che puntano verso il centro della pista.

Quando il semaforo si spegne, Vettel incrocia la traiettoria con Button e mantiene il comando alla prima curva, mentre Barrichello parte malissimo, e si ritrova in tredicesima posizione.
Button passa Vettel approfittando di una mini-escursione del tedesco alla curva 9, mentre Webber ottiene la terza posizione, passando Trulli. Kimi Räikkönen ha un contatto, si teme per la sua vettura, ma è un falso allarme. Si trova comunque solo in nona posizione.
Rosberg è quinto, mentre Kubica attacca Alonso per la settima posizione. Button cerca subito di fuggire, nonostante sia più pesante di Vettel, col giro più veloce.
Massa è sesto, gira con tempi interessanti solo nell’ultimo settore. Al quinto giro Fisichella si ritira. Possibili problemi ai freni. Al settimo giro duello tra Barrichello e Kovalainen per la dodicesima posizione, col finlandese che controsorpassa per merito del KERS. Rubens è nervoso, ci prova, ma va in testacoda, cercando di sorpassare all’interno, e così si ritrova dietro ad Hamilton, pure lui col KERS. Poca fortuna per Rubinho.
Barrichello passa subito, ed in maniera francamente imbarazzante, un Hamilton lento, e si lancia all’inseguimento, nonostante sia sedicesimo. Piquetinho guarda negli specchietti, fa un errore in frenata, e Barrichello passa. Ci manca poco che lo ringrazi.
Sette giri veloci su dieci, nei primi dieci giri: questo è il ritmo (da Kerpeniano, ammettiamolo) con cui Button sta “uccidendo” questa gara. Barrichello cerca di mettere sotto pressione Sutil, per la
quattordicesima posizione. Altro contatto all’ultima curva col tedesco. Si segnala, oltre alla gomma anteriore destra leggermente “fuori asse” (camber modificato?), come il brasiliano perda pezzi di alettone anteriore. Un cambio di musetto si rende necessario.
Ammettiamolo: la BrawnGP sta facendo il bello (Button) e il cattivo (Barrichello) tempo. Ma a Rubens manca pure la settima marcia. Alonso, il più leggero, va ai box al 15° giro. Vettel si ferma il giro dopo. Pit molto rapido, quello di Vettellino, che evidentemente cercherà di recuperare. Ha pagato molto caro l’escursione nel primo giro. Che sia passato alle tre soste?
Le soste si susseguono: Trulli, Button (9″ la sua sosta), Massa, Webber (cambio di incidenza dell’ala), Räikkönen (compreso cambio di musetto). Webber rientra dietro Kubica, che gli fa da “tappo” fino a quando il polacco va anche lui ai box, nel 20° passaggio.
Dopo la sosta, Vettel rosicchia mezzo secondo (e più) al giro a Button. Räikkönen viene pure passato da Hamilton (con molta meno benzina) nel 21° passaggio. Sembra un match tra “vecchie glorie”, la lotta tra i due. Rosberg ha passato Trulli dopo la sosta ai box. Glock (6°, passa poi Trulli per la quinta posizione) non ha ancora rifornito. Vettel si porta a un secondo da Button nel corso del 36° passaggio. Button compie un piccolo errore all’ultima curva, e Vettel si porta a 2 decimi! Ma Jenson Button dimostra di avere sotto controllo la situazione. Un passaggio dopo, e Vettel è a 4 decimi. Un altro giro, e Vettel decide di rientrare, ed anticipare la seconda sosta.
Webber passa, e Vettel si ritrova terzo. A metà gara Rosberg è quarto, Glock quinto, Trulli sesto, Massa settimo e Nakajima ottavo. Vettel ha 23″ di svantaggio da Button mentre Webber ne ha 15.
Vettel (che è a mezzo serbatoio) deve soltanto spingere, e gli viene detto giusto questo dai box.
Hamilton effettua la sua prima sosta al 33° passaggio. Gomme morbide per lui. Quando rientra, duella con Piquetinho, ma il brasiliano stavolta resiste.
Button però si dimostra essere più veloce di Vettel coi serbatoi vuoti. Sembra proprio che Vettel non ce la possa fare.
Buemi passa Hamilton, ed è diciassettesimo. Nel frattempo, Button gira senza problemi sull’1’28” circa, guadagnando costantemente sulle due Red Bull-Renault. Sembra proprio che Vettel abbia gettato la spugna. Rosberg gli rosicchia pure un decimo al giro. Ma poi Nico rientra per la sua seconda sosta.
Felipe Massa anticipa la sua seconda sosta, nel tentativo di passare Trulli per la quinta posizione, a 16 giri dalla fine. Button e Webber si fermano ai box nello stesso passaggio. Vettel passa il suo compagno di scuderia, e negli ultimi giri allunga nei confronti dell’australiano. Il tedesco però dovrà ancora fermarsi, mentre Webber non ne avrà bisogno. Glock va ai box a 11 giri dalla fine, dalla sesta posizione. Vettel rientra il giro successivo. 5″6 e riparte. Barrichello si ritira. E’ la prima volta che la BrawnGP non porta entrambe le vetture al traguardo. Vettel cerca di recuperare nei confronti di Webber. Si porta a circa 3″, a 8 giri dalla fine. Il gap si riduce a 2″5 il giro dopo. Ci si chiede se scatti l'”ordine di scuderia”.
Räikkönen, anche lui, cerca di conquistare un punto, andando a prendere Glock negli ultimi giri. Ma né a Vettel, né a Kimi riesce il miracolo.

Così all’arrivo: Button vince davanti a Webber e Vettel. Quarto Trulli, quinto Rosberg. Sesto Massa davanti a Kubica (primi 2 punti per lui) e Glock col punticino dell’ottavo posto.

Classifica piloti che vede Button, con 6 vittorie in 7 gare (come Clark e Schumacher!), saldamente in testa, con 61 punti. Barrichello fermo a 35, terzo Vettel con 29 davanti a Webber con 27,5.

Mondiale costruttori con la BrawnGP che monopolizza il campionato con 96 punti. La Red Bull-Renault ne ha 56,5, la Toyota 32,5. Ferrari quarta con 20.

Prossimo appuntamento con la F.1 il 21 giugno, fra due settimane, a Silverstone.
Ci rileggiamo su queste pagine!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...