GP Gran Bretagna 2009, la cronaca essenziale

Abbiamo già discusso delle prove qui.

In una stupenda cornice di pubblico, si corre quello che potrebbe essere l’ultimo GP di Gran Bretagna corso a Silverstone. La concorrenza di Donington Park potrebbe essere fatale per questo magnifico tracciato. Ma non è detta l’ultima, e staremo a vedere, anche alla luce della querelle FIA-FOTA.
Sulla griglia di partenza, si segnala la partenza dalla pit lane di Sutil, che ha avuto un problema nel corso del giro di formazione. E’ quasi comprensibile, visto il brutto incidente (dovuto alla rottura del pedale del freno) che ha semidistrutto la sua monoposto nel corso della Q1 di ieri.
Temperatura bassa: 16°C l’aria, 26-28 l’asfalto. Difficile mandare subito in temperatura le gomme. Morbide per tutti nelle prime file dello schieramento, tranne le Williams sulle dure.

Allo start, Vettel conserva la prima posizione, e allunga nei confronti di Barrichello e Webber. Il KERS aiuta Kimi Räikkönen, e il ferrarista, allargando all’esterno, si porta in quinta posizione, scalando quattro posti. Nakajima quarto, mentre Button perde tre posizioni ed è nono. Kovalainen finisce penultimo.
Alonso finisce in dodicesima posizione, e viene passato da Heidfeld e persino da Fisichella. Hamilton cerca di passare Piquetinho nel corso del secondo giro. Il campione del mondo è 14°. Massa si fa passare da Button poco prima dell’Hangar Strait, mentre Kubica passa Hamilton approfittando di un’uscita del britannico, il quale, a sua volta, ha approfittato di un’escursione di Nelsinho Piquet.
Vettel, nel frattempo, allunga mettendo fra sé e gli altri un secondo al giro, abbassando costantemente il giro più veloce. Con 9 Kg di benzina più di Barrichello. Battaglia fra Alonso ed Heidfeld (al quale viene consigliato di cambiare il musetto). Kubica ed Hamilton continuano a lottare per la 14^ posizione.
Lo spettacolo è assicurato da un Alonso col coltello fra i denti che cerca disperatamente di passare Heidfeld, mentre Kubica sembra tenere meglio a bada Hamilton. Webber resta imbottigliato dietro Barrichello, senza poter apparentemente fare nulla.
Dopo una decina di giri, Vettel ha già circa 10 secondi di vantaggio nei confronti di Barrichello. Si segnala anche un Fisichella in buona forma, che cerca di tenere la sua Force India in undicesima posizione. Come prevedibile, Nakajima rientra per primo ai box, al 15° giro. Era il più leggero. Räikkönen effettua la sua sosta un giro dopo. Altre gomme morbide. Rientra in pista in decima posizione, davanti alla Williams di Nakajima.
Vettel impone un ritmo forsennato alla gara, “sparando” giri veloci a ripetizione. 17 giri, 17 secondi su Rubens. Notevole.
Rientrano Rosberg, Trulli e Button al 18° giro. Escono tutti nello stesso ordine, e dietro Trulli si piazza Räikkönen, che tenta invano di passare l’abruzzese all’Hangar Strait. Barrichello, nel corso del suo pit stop (un giro dopo Button), ha un piccolo problema col fissaggio di una gomma. Rientra in pista quinto.
Un frustrato Webber rientra al 20° passaggio. Cambia strategia, mettendo molto carburante. Rientra davanti a Barrichello, in quarta posizione, e sembra tenerlo bene dietro. Vettel effettua la sua sosta il giro successivo, e rientra davanti a Massa, il quale dovrà ancora rifornire. Felipe sembra girare su tempi interessanti col serbatoio vuoto. Il suo margine (17″5) su Webber non basterà per tenere la posizione, ad ogni modo. Massa rientra al 23° giro, mette altre 4 morbide e si accoda a Rosberg, in quinta posizione. Räikkönen è settimo.
Nel frattempo Hamilton “spinge” fuori Heidfeld (al rientro dai box) e conquista la terzultima posizione. Passa Alonso alla Copse, dopo essergli stato affiancato per tutta la Woodcote nel corso del 29° giro. Vettel, a metà gara è ancora stabilmente in testa, con 17 secondi su Webber, quasi 27 su Barrichello. Poi seguono Rosberg, Massa, Trulli, Räikkönen e Button. Alonso ripassa Hamilton.
Rosberg vede il podio: si porta a 7 decimi Barrichello nel corso del 32° passaggio. Massa è a un secondo da Nico, e la lotta per chi sarà sul podio si accende.
Bourdais tampona Kovalainen, che aveva da poco rifornito, al 35° passaggio. Il finlandese, autore di una gara più che scialba, fora la posteriore sinistra, e fa pure un’escursione sull’erba. Pit stop per entrambi, ma entrambi si ritireranno solo pochi giri dopo.
Nakajima e Alonso inaugurano il valzer delle seconde soste. Räikkönen continua a rosicchiare decimi nei confronti di Trulli, ma subito dopo, a 18 giri dalla fine, effettua la sua seconda sosta, mettendo le gome dure, rientrando in decima posizione.
Nel frattempo, Vettel ha già doppiato mezzo schieramento, ed effettua la sua sosta a 16 giri dal termine. Hamilton, dopo aver messo una gomma sull’erba, e col conseguente testacoda, fa un po’ di rally sui prati che circondano la curva Vale, e poi va ai box pure lui.
Massa effettua la sua sosta, e spunta davanti a Rosberg. Ha finalmente guadagnato la posizione. Webber va ai box al 47° giro, precedendo di pochi secondi Barrichello. Le BMW vanno ai box poco dopo, poi Glock e Button. Jenson rientra al sesto posto, davanti a Trulli e Räikkönen. Nulla da segnalare, a parte il solito “ricompattamento” delle vetture, fino alla bandiera a scacchi.

Così all’arrivo: Vettel vince, precedendo il compagno di scuderia Webber e Barrichello. Poi Massa, Rosberg, Button, Trulli e Räikkönen a chiudere i punti. Fisichella decimo.
Giro più veloce della corsa: Vettel: 1’20″735 al 16° passaggio. “Tripletta” per Sebastian, che si “laurea” a Silverstone, e rilancia la sfida della Red Bull alla BrawnGP.

Mondiale piloti: Button comanda con 64 punti, davanti a Barrichello con 41 e Vettel con 39. Webber quarto con 35,5.

Classifica costruttori: BrawnGP con 105 punti, Red Bull-Renault seconda con 74,5. Terza la Toyota con 34,5 e Ferrari (entrambe a punti, oggi) quarta con 26.

Prossima gara al Nürburgring, il 12 luglio, per il GP di Germania.

Ci rileggiamo su queste pagine!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...