GP Giappone 2009, la cronaca essenziale

Le tormentate qualifiche di Suzuka sono state trattate qui.

Sulla griglia di partenza, nessuna possibilità di pioggia. Strategia scompaginata dalle penalità, come dicevamo ieri.
Gomme dure e morbide (quindi non contigue, mancano infatti le “medie”). Glock non parte, a causa delle (piccole) ferite riportate ieri in qualifica.
Il grip della pista varia a seconda dei settori del tracciato: questo è un fatto che potrebbe influenzare il consumo delle gomme. A proposito di pneumatici, i protagonisti di questo Mondiale (Vettel, Button e Barrichello) partono con gomme dure. Anche Rosberg e Trulli.

Allo start, Vettel parte bene, e tiene la posizione Hamilton supera Trulli e gli è subito dietro; Heidfeld è quarto, mentre Kimi mantiene la posizione ed è quinto. Barrichello, Rosberg e Sutil. Alonso è 16°. Fisichella dodicesimo, dopo aver preso e perso la posizione nei confronti di Button.
Webber, partito dalla pitlane, rientra ai box dopo un giro, e passa alle gomme dure. Vettel, leggero, comincia subito a scavare un gap. Webber effettua una nuova sosta un giro dopo: la sagoma di protezione vibra, e i meccanici sono costretti a usare del nastro isolante (!) per fissarla meglio alla monoposto.
Button passa Kubica ed è decimo. In fondo al gruppo, Buemi passa Grosjean e comincia la rimonta. Terzo pit stop per Webber. Trulli sta tenendo il ritmo (forsennato) dei primi due.
Räikkönen perde decimi da Heidfeld, anche se sta migliorando i suoi tempi. Nel corso del 7° giro, Sutil tenta un attacco ai danni di Kovalainen per l’ottava posizione. Button segue a breve distanza. Ricordiamo che Sutil ha la macchina più leggera.
A Vettel viene comunicato di gestire la quantità di benzina. Kimi gira sugli stessi tempi di Barrichello, mentre Button si lamenta del sottosterzo. Buemi si ritira al 12° giro. Problemi con la frizione. Al 14° passaggio, Sutil e Kovalainen cercano di imitare Prost e Senna alla Triangle: risultato: Sutil passa, ma viene agganciato e si gira. Button ringrazia e passa entrambi, come pure Kubica e Fisico che passano Sutil. Button guadagna così l’ottava posizione.
Hamilton rientra ai box il giro successivo, continua con le dure e rientra davanti a Button, in 7^ posizione. Sutil rientra un giro dopo, Trulli al 17°. Jarno rientra, come previsto, dietro Hamilton. Button, Kubica e Fisichella rientrano al 18° giro. Vettel, Heidfeld, Kimi e Barrichello tutti al 19°.
Sosta lunga per Vettel: 12″4. Dopo il valzer di pit stop, momenti di ilarità: Alguersuari (Toro Rosso) si lamenta della lentezza di Barrichello. Nessun commento dal pit.
Rosberg, secondo al 23° giro, effettua la sua sosta leggermente in anticipo. Alguersuari copia la mossa. Faranno solo un pit?
Kubica e Kovalainen non si sono ancora fermati. Il pilota McLaren effettua la sua sosta al 25° giro, mentre Kubica attende altri due giri. Nel frattempo Liuzzi si ferma ai box.
Gara piuttosto noiosa, sino a questo momento. Grosjean prova a ravvivarla, facendo un’escursione allo Spoon. Ma è fortunato, trova la via di fuga asfaltata e viene passato solo da Sutil. Duello con contatto tra Liuzzi e Nakajima alla prima curva del 32° giro. Vitantonio passa, ma perde qualche pezzo, forse una bandella dell’alettone anteriore. Le due Ferrari, con gomme morbide Räikkönen, migliorano i tempi: Räikkönen stampa il giro più veloce al 33° giro, e si mette alla caccia di Heidfeld. Webber effettua l’ennesimo pit stop (il quarto), e Räikkönen effettua la sua seconda sosta al 35° giro. 7″2, e rientra davanti a Kubica, all’ottavo posto.
Heidfeld si ferma il giro successivo, e Räikkönen lo passa. Hamilton mette le morbide a 15 giri dalla fine. Heidfeld deve ancora mettere in temperatura le gomme: subisce l’attacco anche da Kubica, suo compagno di squadra, ma riesce a non farsi superare.
Dopo il pit stop di Trulli, Jarno riesce a scavalcare Hamilton, e si riprende la seconda posizione.
Spettacolo ai box, con Fisichella che passa Kovalainen ai box, i due fanno a ruotate alla prima curva, e Heikki riesce a passare. Fisico è rimasto troppo centrale. Nello stesso momento, Vettel effettua la sua sosta, ma ha un problema con l’anteriore destra. 7″5 il tempo della sua sosta. Se non altro, le sue gomme morbide sono nuove.
E infatti si vede: Vettellino stampa subito il giro più veloce. A 8 giri dalla fine, Alguersuari si stampa in fondo alla fine della 130R, gomme catapultate per aria. Il pilota sta bene. Ha probabilmente perso il controllo per via delle gomme non ancora in temperatura. Quarto ritiro consecutivo per il catalano. Ed è safety car.
Hamilton chiede se il suo KERS funziona, e viene rassicurato. Alla ripartenza della safety car, posizioni immutate alla prima curva, solo un tentativo da parte di Kimi di prendere Hamilton. Grosjean, rimasto tra Vettel e Trulli, si scansa solo allo Spoon. MAH!
Gli ultimi giri sono a ritmo indiavolato, con Webber ultimo che fa il giro più veloce, attacchi di Kubica a Button, ma finisce così.

L’ordine d’arrivo: Vettel vince davanti a Trulli e terzo Lewis Hamilton. Poi Räikkönen, Rosberg (avvantaggiato moltissimo dalla safety car), Heidfeld, Barrichello e Button col punticino dell’ottavo posto. Fisichella dodicesimo. Migliorerà.

Giro più veloce: il 50° di Webber, con 1’32″569.

Mondiale piloti: Button ancora primo con 85 punti, Barrichello ne ha 71. Vettel (69) si avvicina moltissimo ai due, riaprendo inaspettatamente il mondiale. Quarto il compagno di squadra Webber (ancora fermo a 51,5). Räikkönen quinto con 45 punti, solo 2 in più di Hamilton.

Campionato costruttori: BrawnGP sempre davanti con 156 punti, e Red Bull-Renault seconda con 120,5. Alla BrawnGP basterà ottenere un punto in due gare per vincere il titolo. La Ferrari conserva il terzo posto, con 67 punti, solo due in più della McLaren-Mercedes.

Prossima gara fra due settimane, il 18 ottobre, a Interlagos, per il GP del Brasile.
Ci rileggiamo su queste pagine!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...