GP Bahrein 2010, la cronaca essenziale (Qualifiche)

Anzitutto, bentornati a tutti, appassionati vecchi e nuovi della Formula 1!

Ci sono tantissime novità in questo Mondiale F.1 2010: del ritorno di Schumacher abbiamo già parlato, ma scopriremo un po’ alla volta tutte le altre.
Prima novità: sono (finalmente!) aumentati i piloti, da 20 a 24: quindi, sette eliminati in Q1 ed altrettanti in Q2 (non più 5).
I rimanenti 10 si giocheranno la pole position, ma quest’anno con benzina libera, vista l’abolizione dei rifornimenti. In pratica, vedremo tre round di qualifiche “vecchio stile”, con i piloti in pista a darsi battaglia.
Solo un limite: i 10 piloti che disputeranno la Q3 dovranno iniziare la gara con lo stesso tipo di pneumatici che hanno usato in Q3. Qui in Bahrein, prima delle 19 gare di questa stagione (new entry la Corea del Sud, ed alcuni ritorni eccellenti) il gommista (sì, sempre quello del 2009, almeno per quest’anno avremo ancora le “gomme del ponte”) ha portato gomme medie (le “dure”, non scanalate) e le super-morbide. Pneumatici non contigui, quindi.

Negli ultimi 10 minuti (tanto adesso dura la Q3), è battaglia vera: Sebastian Vettel, con la sua Red Bull-Renault, ottiene una pole position meritatissima, col tempo di 1’54″101, precedendo le due Ferrari di Massa e Alonso di 141/1000 e 507/1000. Quarto Lewis Hamilton con la McLaren-Mercedes (1’55″217), di soli 24 millesimi davanti alla Mercedes (sì, è una “works entry”: la Mercedes, come scuderia e non semplice fornitore di motori, mancava dal lontanissimo 1955!) di Nico Rosberg.
Sesto Mark Webber con la seconda Red Bull-Renault (1’55″284) e settimo Michael Schumacher con l’altra Mercedes (1’55″524), apparso un po’ in affanno, specie nei confronti del più giovane compagno di squadra. Solo ottavo il campione del mondo Jenson Button con la seconda McLaren-Mercedes (1’55″672), nono Robert Kubica sulla Renault (che di francese non ha più la proprietà, essendo la scuderia passata ad un fondo di investimento lussemburghese) con il tempo di 1’55″885 e decimo Adrian Sutil sulla Force India motorizzata Mercedes, che ha fatto fermare il cronometro su 1’56″309.

Fuori in Q2 le Williams-Cosworth di Barrichello (11°) e Nico Hulkenberg (tedesco proveniente dalla GP2, 13°), la Force India-Mercedes di Liuzzi (12°), De la Rosa (14°) con la Sauber-Ferrari (la chiamano BMW-Sauber solo per il fatto che la licenza è rimasta di proprietà BMW, ma sotto il cofano c’è un propulsore di Maranello), precede la Toro Rosso di Buemi, poi la Sauber-Ferrari di Kobayashi davanti alla Renault di Vitali Petrov, russo proveniente dalla GP2.

Eliminati in Q1 la Toro Rosso di Alguersuari (17°), le Virgin (ex Manor, “neopromossa” da F.3) di Glock (18°) e Lucas Di Grassi (brasilianino ex GP2, 22°), le Lotus (sì, avete letto bene! Anche se non è naturalmente più quella di Clark o Senna…) di Trulli e Kovalainen (rispettivamente 20° e 21°) e le HRT-Cosworth (Hispania Racing Team, no comment…) di Bruno Senna (nipote del mito Ayrton) e dell’indiano Chandhok (entrambi provenienti dalla GP2 World Series, 23° e 24°). Come prevedibile, le tre “neopromosse”: Virgin, Lotus e HRT non hanno superato lo scotto dell’esordio. Vedremo, nel corso della stagione, se avranno la possibilità di migliorare. E’ ritornato in F1 anche il propulsore Cosworth, motore “storico” della F.1, con 40 anni di presenza (1967-2006).

A fra poco per la cronaca della gara!

A rileggerci su queste pagine!

Advertisements

2 pensieri su “GP Bahrein 2010, la cronaca essenziale (Qualifiche)

  1. Pingback: GP Bahrein 2010, la cronaca essenziale « Passione Motori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...