GP Italia 2011, la cronaca essenziale (Qualifiche)

Il Gran Premio d’Italia è ovviamente per noi la gara più sentita. La pista non è molto impegnativa, ma qui si raggiungono le velocità medie più alte del mondiale.In Lotus Renault, Bruno Senna si prenderà il posto di Nick Heidfeld fino a fine stagione. La FIA ha obbligato chiunque a sottostare alle specifiche del gommista per quanto riguarda il “camber”, vale a dire l’angolazione delle gomme (sull’asse verticale). Stramulte in arrivo per Senna (12.000 Euro per eccesso di velocità in pitlane) e per la Williams (10.000 Euro per uso di gomme non specifiche nelle libere).
Nelle libere del venerdì mattina le McLaren di Hamilton e Button hanno primeggiato dando quasi un secondo e 4/10 a Vettel. Solo 7° Alonso, a 2″7.
Nel pomeriggio è stato Vettel il pilota più veloce. Hamilton secondo a 36/1000. Poi Schumacher e le Ferrari di Massa e Alonso, a circa quattro decimi da Bastian.
Nelle libere del sabato è stato ancora Vettel il migliore, davanti al compagno di scuderia Mark Webber a 364/1000, secondo. Terzo Massa a circa mezzo secondo, poi le McLaren di Hamilton e Button. Solo 8° Alonso a circa un secondo, dietro le Mercedes di Rosberg e Schumi.
Per questo weekend di gara il gommista ha portato gomme medie (che saranno le “dure”, qui, e che hanno il “marker” bianco-argento) e le morbide (che ovviamente faranno da “morbide”, ed hanno il segno giallo).
DRS abilitato ed usabile per tutto il tracciato, come norma in qualifica.

In Q1, dopo poco tempo Kovalainen fa un’escursione alla prima curva, e ci permette di ammirare i dissuasori “da centro storico” che hanno piazzato i sagaci commissari nostrani. Pastor Maldonado ne combina un’altra spalmando l’alettone anteriore alla Parabolica. Cambia l’alettone e riparte, dopo i necessari controlli. Barrichello si salva all’ultimo momento, artigliando il 16° tempo.
Eliminati in Q1: la Toro Rosso di Jaime Alguersuari (18°), le Lotus di Trulli (19°) e Kovalainen (20°), le Virgin di Glock (21°) e d’Ambrosio (22°), e le HRT di Ricciardo (23°) e Liuzzi (24°), tutti ben dentro al 107%.

Nella Q2, si conferma il fatto che per raggiungere la migliore prestazione non basta un solo giro. Hamilton e Schumi non si sentono molto sicuri, e restano in pista sino a quasi la fine della sessione. Decimo Bruno Senna per solo 6 millesimi, per merito delle gomme morbide.
Non passano la Q2 le Force India di di Resta (11°) e Sutil (12°), le Williams di Rubens Barrichello (13°) e Pastor Maldonado (14°), le Sauber di Sergio Perez (15°) e Kamui Kobayashi (17°), inframmezzate dalla Toro Rosso di Buemi (16°).

Ecco i tempi dei primi 10 nell’ultima sessione:

    Pilota      Tempo
1.  Vettel     1’22″275
2.  Hamilton   1’22″725
3.  Button     1’22″777
4.  Alonso     1’22″841
5.  Webber     1’22″972
6.  Massa      1’23″188
7.  Petrov     1’23″530
8.  Schumacher 1’23″777
9.  Rosberg    1’24″477
10. Senna      nessun tempo (non gira)

Nella Q3, Massa ed Alonso, con le soft, partono subito, ed Alonso, usando il gioco delle scie, conquista subito un 1’22″999. Non gira Bruno Senna: ha già usato un set di morbide. La pista si gomma progressivamente. Vettel e le McLaren battono regolarmente i ferraristi. Webber esce solo a 5′ dalla fine. Un po’ di brivido per Vettel con mini-escursione alla seconda di Lesmo, e con uno spettacolare controsterzo “da kartista” alla Variante Ascari, e nello stesso giro. A Sebastian viene detto di restare fuori per problemi con il KERS, ma Vettel rientra lo stesso. Preoccupazione nel suo box: gli viene detto di trovarsi una scia!
Alonso, a bandiera a scacchi già esposta, ottiene il miglior tempo nel primo settore. Ma è solo un fuoco di paglia: Fernando migliora il suo tempo, ma è solo quarto. Vettel mantiene la pole con pieno merito.

A domani per la cronaca della gara!
A rileggerci su queste pagine!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...