Perez, ma ti conviene?

La gara di ieri in Malesia ha pompato ancora di più le voci, ma sarebbe meglio dire le speranze ferrariste, che a Massa venga dato un bel calcio nel sedere per far posto a Perez.

Io capisco l’onda dell’entusiasmo, il giovane messicano che per poco infila Alonso -ma sbaglia nel momento decisivo, non dimentichiamolo- ma se la Ferrari chiamasse e Perez potesse scegliere, beh, forse gli converrebbe dire: “per quest’anno, no, grazie, magari il prossimo”.

La F2012 è una pessima vettura, i primi a dirlo sono proprio quelli di Maranello: ieri Alonso sull’asciutto le prendeva di brutto e senza quell’errore di “Checo”, probabilmente sarebbe finito dietro al messicano.

Il mondiale non sarà fatto di sole gare bagnate e per Perez andare in Ferrari ora significherebbe probabilmente intraprendere un calvario simile a quello di Ivan Capelli o Jean Alesi: il rischio di una carriera monca, solo per correre con il Cavallino, nel momento sbagliato.

Annunci

6 pensieri su “Perez, ma ti conviene?

  1. “ieri Alonso sull’asciutto le prendeva di brutto”

    E’ vero, ma va detto che le prendevano un pò tutti….anche Hamilton non ha mai avuto un ritmo paragonabile a quello di Perez, ne sul bagnato ne sull’asciutto, e persino le Red Bull, che pure qualche giro veloce nel finale l’hanno fatto, stentavano a tenere quel ritmo, e questo nonostante Mclaren e Red Bull fossero in lotta tra loro (almeno finchè Vettel si è toccato con la HRT). Insomma, a meno di pensare a una Sauber stratosferica direi che si tratta di un gp del tutto anomalo, nel quale non è stato solo il bagnato a sovvertire le gerarchie classiche.
    Per il resto posso almeno in parte concordare, più che altro perchè penso che Perez accanto ad Alonso si scotterebbe parecchio, inoltre è veloce ma molto incline all’errore, la stampa italica lo massacrerebbe alle prime cappelle.
    Mettendosi invece dall’altra parte credo che oggi qualsiasi pilota farebbe meglio di Massa, che mi duole dirlo (si fa per dire) è completamente bollito, una volta faceva cazzate ma almeno era abbastanza veloce, oggi è diventato decisamente imbarazzante.

    Rispondi
  2. No, sull’asciutto non le prendevano tutti, le prendeva Alonso.

    Questa la classifica degli ultimi 14 giri, tutti avevano già effettuato l’ultimo pit.
    Mark Webber 23 47,577
    Kimi Räikkönen 23 49,746
    Sergio Pérez 23 52,37
    Lewis Hamilton 23 52,925
    Bruno Senna 23 56,373
    M.Schumacher 23 56,572
    Fernando Alonso 23 57,287
    Jean-Eric Vergne 24 0,074
    Nico Hülkenberg 24 0,151
    Paul Di Resta 24 3,653
    Daniel Ricciardo 24 3,717
    Felipe Massa 24 3,967
    Nico Rosberg 24 4,349
    Jenson Button 24 4,96
    Sebastian Vettel 24 49,789

    Considera che Perez con l’errore ha perso 5″, Rosberg e Button erano in crisi di gomme e Vettel ha effettuato un pit stop.

    Rispondi
  3. Durante la gara mi è venuto il sospetto che la Ferrari (almeno quella di Alonso) avesse un assetto più adatto al bagnato, ovvero che al muretto visto il disastro che si andava profilando sabato abbiano sperato nella pioggia vincendo la scommessa.

    Dal punto di vista “politico” e dell’immagine la gara era molto rischiosa per il team e per Domenicali, ora avranno settimane e mesi per cercare qualche soluzione più profonda a una vettura nata male. Continuavano a ripetere di non sperare nella pioggia quindi mi è venuto il forte sospetto che fosse quello a cui in realtà puntavano. 🙂

    Rispondi
  4. Allora quando dicono che vogliono stare vicini a Massa, in realtà…. 😀

    Probabilmente è così, e la Speed Trap sembra confermarlo: le Ferrari sono le più lente, escludendo le Marussia ed una HRT.

    Rispondi
  5. “Considera che Perez con l’errore ha perso 5″”

    Appunto… togli 5″ e Perez avrebbe fatto 23’47”, come Webber, ma meglio di tutti gli altri. Voglio dire, non nego che la Ferrari nel finale avesse un passo inferiore alla concorrenza, ma non in maniera così drammatica. Francamente visto quanto successo negli ultimi giri a Melbourne, con Alonso che faticava a tenersi dietro la Williams di Maldonado, credevo che anche qui, con macchina leggera e probabilissimo assetto da pioggia, nel finale avrebbero preso distacchi colossali, invece tutto sommato ha preso “solo” una decina di secondi dai migliori, ossia circa 7/10 a giro, che ci può stare per una macchina in quelle condizioni.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...