Gp Italia 2016, la cronaca essenziale

Il weekend di Monza comincia con l’addio di Massa alla Formula 1, un annuncio inaspettato, che sarà seguito, al sabato, dall’annuncio di un anno sabbatico per Jenson Button. Al venerdì si firma anche il rinnovo dell’accordo tra FOM ed Autodromo di Monza per far sopravvivere il GP d’Italia per altri tre anni, con tanto di bacio tra il presidente ACI Sticchi Damiani ad Ecclestone, che proprio non se l’aspettava. Il bacio, non l’accordo. Si parla di 68 milioni di Euro, una cifra che rasenta l’insulto, visto che per il recente terremoto del centro Italia ne sono stati stanziati 55.

In qualifica non c’è storia: Hamilton è in pole con 4 decimi su Rosberg ed 8 sulla Ferrari di Vettel, il cui motore potenziato utilizzando i “gettoni” di sviluppo non sembra dare i frutti sperati.

Hamilton è quindi nella posizione migliore per vincere la sua 50^ gara ed allungare nel mondiale, ma ancora una volta fallisce miseramente la partenza dalla pole, precipitando in sesta posizione. Via libera per Rosberg, che, come nel precedente GP del Belgio, deve solo controllare gli avversari, molto distanti, capeggiati dalla Ferrari, mai in grado di avvicinare le Mercedes, nonostante una strategia più aggressiva.

Hamilton impiega i primi giri per passare Ricciardo e Bottas, quindi salta le Ferrari ai pit stop, ma è troppo lontano da Rosberg (14 secondi) per sperare in una rimonta.

Rosberg vince davanti ad Hamilton ed alle due Ferrari di Vettel e Raikkonen, in un GP in cui non accade assolutamente nulla, se non una manciata di ritiri nelle retrovie.

Cla   N°   Pilota   Vettura / Motore   Giri   Tempo   Distacco/Ritiro 
1 6  Nico Rosberg Mercedes 53 1:17’28.089
2 44  Lewis Hamilton Mercedes 53 1:17’43.159 15.070
3 5  Sebastian Vettel Ferrari 53 1:17’49.079 20.990
4 7  Kimi Räikkönen Ferrari 53 1:17’55.650 27.561
5 3  Daniel Ricciardo Red Bull/TAG Heuer 53 1:18’13.384 45.295
6 77  Valtteri Bottas Williams/Mercedes 53 1:18’19.104 51.015
7 33  Max Verstappen Red Bull/TAG Heuer 53 1:18’22.325 54.236
8 11  Sergio Pérez Force India/Mercedes 53 1:18’33.043 1’04.954
9 19  Felipe Massa Williams/Mercedes 53 1:18’33.706 1’05.617
10 27  Nico Hülkenberg Force India/Mercedes 53 1:18’46.745 1’18.656
11 8  Romain Grosjean Haas/Ferrari 52 1:17’31.675 1 Giro
12 22  Jenson Button McLaren/Honda 52 1:17’32.226 1 Giro
13 21  E.Gutiérrez Haas/Ferrari 52 1:17’52.418 1 Giro
14 14  Fernando Alonso McLaren/Honda 52 1:17’58.750 1 Giro
15 55  Carlos Sainz Toro Rosso/Ferrari 52 1:18’01.423 1 Giro
16 9  Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 52 1:18’21.969 1 Giro
17 20  Kevin Magnussen Renault 52 1:18’54.688 1 Giro
18 31  Esteban Ocon Manor/Mercedes 51 1:17’44.407 2 Giri
(17) 26  Daniil Kvyat Toro Rosso/Ferrari 36 55’04.697 Batteria
(14) 94  Pascal Wehrlein Manor/Mercedes 26 39’22.048 Pressione dell’olio
(21) 30  Jolyon Palmer Renault 7 11’43.563 Incidente
(22) 12  Felipe Nasr Sauber/Ferrari 6 25’30.577 Incidente
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...