GP Giappone 2016, la cronaca essenziale

Dopo pochi secondi dallo spegnimento dei semafori, il destino del GP di Suzuka è già segnato: Rosberg parte bene dalla pole e non ha problemi a contenere Verstappen, mentre Hamilton (2° in griglia) viene inghiottito dal gruppo.

Da quel momento Nico non ha più avversari e si limita a controllare, mentre Hamilton deve darsi da fare per recuperare, non prima di essersi diligentemente scusato via radio con il team per il suo flop al via.

Nel corso della gara Verstappen mantiene sempre la seconda posizione, mentre dietro a lui Vettel riesce a liberarsi di Ricciardo al primo giro e di Perez al terzo: dalla sesta posizione del via, Seb riesce a portarsi in terza piazza.

Il secondo round di pit-stop vede il suddetto Vettel montare gomme Soft, mentre i suoi avversari hanno tutti le Hard: questo lo mette in condizione di inseguire da vicino Hamilton subito dopo la sosta, ma con il passare dei giri la miglior resa delle gomme dure consente ad Hamilton di andarsene a conquistare il terzo posto in gara dietro a Rosberg e Verstappen.

Hamilton sarebbe in grado di attaccare Verstappen, ma l’olandese si difende con una manovra poco corretta: in staccata cambia direzione, rendendo impossibile, e pericolosa, un’eventuale manovra di sorpasso. Nel finale Hamilton è costretto a transitare per la via di fuga della chicane Casio per evitare il contatto.

Il comportamento di Verstappen è unanimemente censurato da tutti i suoi colleghi e la federazione introdurrà una regola per vietare i cambi di direzione in frenata, se questi pregiudicano la sicurezza della vettura che segue o la costringono a manovre evasive.

Rosberg aumenta il suo vantaggio su Hamilton a 33 punti con quattro gare da disputare. E’ quasi fatta per Nico: se arriva sempre secondo nelle gare restanti, vince il titolo.

Cla   N°   Pilota   Vettura / Motore   Giri   Tempo   Distacco/Ritiro 
1 6  Nico Rosberg Mercedes 53 1:26’43.333
2 33  Max Verstappen Red Bull/TAG Heuer 53 1:26’48.311 4.978
3 44  Lewis Hamilton Mercedes 53 1:26’49.109 5.776
4 5  Sebastian Vettel Ferrari 53 1:27’03.602 20.269
5 7  Kimi Räikkönen Ferrari 53 1:27’11.703 28.370
6 3  Daniel Ricciardo Red Bull/TAG Heuer 53 1:27’17.274 33.941
7 11  Sergio Pérez Force India/Mercedes 53 1:27’40.828 57.495
8 27  Nico Hülkenberg Force India/Mercedes 53 1:27’42.510 59.177
9 19  Felipe Massa Williams/Mercedes 53 1:28’21.096 1’37.763
10 77  Valtteri Bottas Williams/Mercedes 53 1:28’21.656 1’38.323
11 8  Romain Grosjean Haas/Ferrari 53 1:28’22.587 1’39.254
12 30  Jolyon Palmer Renault 52 1:26’59.811 1 Giro
13 26  Daniil Kvyat Toro Rosso/Ferrari 52 1:27’05.855 1 Giro
14 20  Kevin Magnussen Renault 52 1:27’15.522 1 Giro
15 9  Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 52 1:27’16.276 1 Giro
16 14  Fernando Alonso McLaren/Honda 52 1:27’18.424 1 Giro
17 55  Carlos Sainz Toro Rosso/Ferrari 52 1:27’19.306 1 Giro
18 22  Jenson Button McLaren/Honda 52 1:27’22.778 1 Giro
19 12  Felipe Nasr Sauber/Ferrari 52 1:27’31.584 1 Giro
20 21  E.Gutiérrez Haas/Ferrari 52 1:27’34.653 1 Giro
21 31  Esteban Ocon Manor/Mercedes 52 1:27’36.784 1 Giro
22 94  Pascal Wehrlein Manor/Mercedes 52 1:27’56.644 1 Giro
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...