Memoriale cinese

Ammetto che riprendere a scrivere in questa rubrica dopo quasi un anno e dopo il GP cinese è a dir poco imbarazzante. E nel rileggere l’ultimo articolo postato dopo la vittoria di Raikkonen, che sottolineava la quantità industriale di porcate rilevate nello scorso campionato, la sensazione di un peggioramento tragicamente netto in questa stagione non ancora conclusa è piuttosto evidente. Continua a leggere

Solo un paio di considerazioni…

Solo un paio di considerazioni che l’analisi di Filippo solleva.

Kimi Raikkonen ha due difetti grandi.
Perlomeno “grandi” nella prospettiva deforme che lo spazio Anti-De-Sitter, in cui siamo tutti caduti, ci fornisce.
Il primo è che non è un personaggio, e questo per i media (soprattutto italici) è un gran bel problema.
Come riempire le 9 colonne dedicate ad esempio da La Stampa all’annoso problema del fuso orario di Singapore con uno che ti risponde “non c’è nessun problema: quando ho sonno dormo e quando sono riposato mi alzo…”?
Sono problemi. Continua a leggere